TECNIC! IN BICICLETTA PER IL RISPETTO STRADALE – 04/05/2019

7 maggio 2019
TECNIC! IN BICICLETTA PER IL RISPETTO STRADALE – 04/05/2019

di Michele Olivo


Anche quest’anno l’Associazione dei Geometri di Udine ha organizzato la ciclo-pedalata per il rispetto sulle strade assieme al gruppo ciclistico “Be a B!ke Fr!end” di San Giovanni al Natisone (UD).

Novità di questa seconda edizione è che l’organizzazione all’evento è stata preparata assieme all’Ordine degli Ingegneri di Udine e con il patrocinio dell’Ordine degli Architetti e del Collegio dei Periti Industriali e dei Periti Industriali laureati sempre di Udine.

Quest’anno grazie al sodalizio con tutte le categorie dei tecnici ed in particolare con gli Ingegneri, il numero delle preiscrizioni è stato buono se non addirittura ottimo, oltre ogni aspettativa e faceva ben sperare nella riuscita della manifestazione.

Per l’evento è stato coniato un logo << Tecnic!nbici >> che rappresenta una sorta di coalizione sportivociclistica tra tutte le citate categorie, insomma una continuità anche in ambito sportivo dei buoni rapporti tra Architetti, Ingegneri, Geometri e Periti della Provincia di Udine.



Purtroppo il maltempo ha condizionato l’evento, non tanto per l’andamento della manifestazione ma per la mancata presenza dei partecipanti, in quanto i più si sono lasciati scoraggiare dalla pioggia della notte precedente, ancora probabilmente presente nelle loro zone di provenienza e non si sono presentati.

Invece, chi si è presentato sfidando il maltempo è stato premiato.

E’ bastato un breve rinvio della partenza, prevista in principio per le 9,30 e posticipata alle 9,45, per decidere di salire in bicicletta e partire.

Se non ci fossero state le condizioni di totale sicurezza non saremmo mai partiti e le informazioni che ci giungevano sul meteo erano positive, tanto da farci ben sperare e quindi decidere per il proseguo della
manifestazione; insomma avevamo fino all’ora di pranzo una finestra di tempo stabile e senza pioggia.

E così è stato!

Dopo la partenza dal Velodromo di San Giovanni al Natisone con buona andatura di gruppo o anzi è meglio dire gruppetto, abbiamo passato Manzano, Buttrio, Orzano, Remanzacco e Ziracco per poi scendere verso Sud a Moimacco, Premariacco, Ipplis e risalire verso Cividale e poi ancora la salitella di S.Anna con la conseguente discesa fino a Spessa dove i primi hanno tentato la fuga presi dalla bellezza del luogo e da un pallido sole che trapassava le nubi tanto da riscaldare anche gli animi.

Eravamo ormai a Corno di Rosazzo, Dolegnano e infine si giungeva di nuovo al punto di partenza dopo circa 60 Km.

Non vi nascondo che per tutta la durata della pedalata, circa 2 ¼ ore, ho pensato alle parole che Gerry Scotti ripete ai suoi concorrenti nel famoso quiz “Chi vuol essere milionario?” ...only the brave…solo i coraggiosi!

Direi che siamo stati più fortunati che coraggiosi e come ben sappiamo “la fortuna aiuta gli audaci”, per cui non abbiamo preso che qualche goccia di pioggia a poco dall’arrivo e le strade erano pressoché asciutte in tutto il tragitto.

Durante il percorso è stato piacevole fare la conoscenza di “persone” prima che di tecnici che condividono la passione per la bicicletta, uno sport tanto bello quanto faticoso, ma forse che sia proprio questo il bello?

Superare assieme la fatica e le avversità del meteo? Chissà che non sia d’auspicio anche per il nostro lavoro!

E dopo la corsa, con la presenza dei presidenti dei rispettivi Collegio/Ordine geom. Lucio Barbiero e ing. Stefano Guatti, tutti assieme ci siamo meritati la pastasciutta accompagnata dall’immancabile “taj di neri”.

Nel frattempo sui social di categoria iniziano a girare le foto scattate durante la pedalata e qualcuno ci scrive: "Bravi! Sembra un’immagine tratta da una delle classiche del Nord" (1), i commenti e le conseguenti risate allietano il proseguo del pranzo.



Ormai l’evento era avviato verso la conclusione, quando salutando e ringraziando anche gli infermieri dell’ambulanza riconosco che uno dei tre aveva presenziato anche l’anno scorso, si chiama Patrizia, a questo punto le chiedo se è stato un caso che anche quest’anno fosse presente? No, mi disse: “l’anno scorso mi sono trovata molto bene e poi l’iniziativa è veramente lodevole, fate proprio bene a sensibilizzare la sicurezza sulle strade, per cui appena ho saputo che la organizzavate anche quest’anno mi sono subito resa disponibile”.
Sono state poche parole ma mi hanno colpito e l’ho salutata con un “…allora ci rivediamo il prossimo anno! Mandi“.

Un ringraziamento al Presidente dell'Associazione dei Geometri di Udine geom. Elio Miani, all’ing. Tiziana Zanetti per la fattiva collaborazione, alla geom. Silvia Badin per il sempre fondamentale e prezioso aiuto e a Giorgio Cervesato con tutti gli amici di Be a B!ke Fr!end per la perfetta organizzazione dell’evento.

Rivivi le emozioni dell'evento con questo video: LINK AL VIDEO



(1) per i meno esperti le classiche del nord sono delle corse di ciclismo che si tengono ogni anno in primavera tra le Fiandre e il nord della Francia, caratterizzate dalla presenza di numerosi tratti di pavé e, spesso, da avverse condizioni atmosferiche.