Proroga della validità degli atti amministrativi, relativi anche alla Prevenzione Incendi

13 dicembre 2020
Proroga della validità degli atti amministrativi, relativi anche alla Prevenzione Incendi

di Aldo Quargnolo

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 300 del 3 dicembre 2020 è stata pubblicata la legge 27 novembre 2020 n. 159 recante “Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, recante misure urgenti connesse con la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e per la continuità operativa del sistema di allerta COVID, nonché per l'attuazione della direttiva (UE) 2020/739 del 3 giugno 2020.”

Con l’emanazione della Legge vengono prorogati i termini precedentemente stabiliti per gli atti amministrativi in scadenza.

Infatti, per effetto della modifica intervenuta con il comma 1 dell’art. 3-bis, inserito dalla Legge di conversione, il termine di validità (stabilito dall'art. 103, comma 2, della legge 24 aprile 2020, n. 27) per TUTTI i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e (gli) atti abilitativi comunque denominati” (sono quindi compresi i certificati di prevenzione incendi, le segnalazioni certificate di inizio attività ai fini della sicurezza antincendio e gli attestati di rinnovo periodico di conformità antincendio), in scadenza tra la data del 31 gennaio e la data di cessazione dello stato di emergenza, conservano la loro validità per i 90 giorni successivi alla data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.

Inoltre il nuovo comma 2-sexies dell’art. 103, introdotto sempre dalla legge di conversione n. 159/2020, stabilisce che anche TUTTI gli atti, scaduti tra il 1° agosto 2020 e il 4 dicembre 2020, e che non sono stati rinnovati, si intendono validi e conservano la loro validità per i NOVANTA GIORNI successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza.
Salvo eventuali proroghe, considerato che ad oggi lo stato di emergenza è stato prorogato al 31/01/2021 dallo stesso D.L. 125/2020 in vigore dal 8 ottobre 2020, la scadenza degli atti sopracitati viene pertanto prorogata al 1° maggio 2021.

Testo del citato articolo 3bis:
«Art. 3-bis (Proroga degli effetti di atti amministrativi in scadenza).
1. All'articolo 103 del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 aprile 2020, n. 27, sono apportate le seguenti modificazioni:
a) al comma 2, le parole: "il 31 luglio 2020" sono sostituite dalle seguenti: "la data della dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19";
b) dopo il comma 2-quinquies e' inserito il seguente: "2-sexies. Tutti i certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni e atti abilitativi comunque denominati, di cui al comma 2, scaduti tra il 1° agosto 2020 e la data di entrata in vigore della legge di conversione del decreto-legge 7 ottobre 2020, n. 125, e che non sono stati rinnovati, si intendono validi e sono soggetti alla disciplina di cui al medesimo comma 2".»

LEGGE 27 novembre 2020, n. 159: PDF