Permesso di costruire, inizio e termine dei lavori, decadenza, eventuali proroghe: chiarimenti

26 dicembre 2020
Permesso di costruire, inizio e termine dei lavori, decadenza, eventuali proroghe: chiarimenti

Con sentenza n. 1932/2020 del 24/11/2020 di Palazzo Spada, l'ultimo grado di giudizio della giustizia amministrativa, si ricorda che, ai sensi dell’art.15, comma 2 del dpr 380/2001 i termini di inizio e di ultimazione lavori indicati nel permesso di costruire possono essere prorogati, con provvedimento motivato, “per fatti sopravvenuti estranei alla volontà del titolare del permesso” e “decorsi tali termini il permesso decade di diritto per la parte non eseguita, tranne che anteriormente alla scadenza venga richiesta una proroga”.

Pertanto ​​​​l'effetto decadenziale del permesso di costruire si riconnette al mero dato fattuale del mancato avvio (un anno dal rilascio del titolo abilitativo) o della mancata conclusione dei lavori entro i termini fissati dalla legge (salvo proroga).

Per la proroga del termine finale di conclusione dei lavori di un permesso di costruire è sempre necessario che il titolare presenti una istanza motivata prima della scadenza del termine da prorogare e su tale istanza, l’Amministrazione comunale deve pronunciarsi con un provvedimento espresso.

FONTE: https://www.ingenio-web.it